Links artigianato e cultura

 

Samugheo progetto 2000

 

Sito è stato realizzato nell'ambito del progetto Sardegna 2000 
dai ragazzi di Samugheo durante i corsi di Alfabetizzazione Informatica tenuti presso il comune di Samugheo
Promosso dalla Regione Sardegna e con la collaborazione del CRS4

 

Museo unico regionale dell'Arte Sarda

 

Il Museo Unico Regionale dell’Arte Tessile Sarda di Samugheo, inaugurato ed aperto al pubblico il 14 Settembre 2003, è nato grazie alla volontà di recuperare e conservare la memoria storica tessile della Sardegna attraverso il reperimento di antichi manufatti per lo più racchiusi nelle cassapanche delle case del paese.

Mamutzones de Samugheo

 

I "Mamutzones" s'inseriscono nel ricchissimo ed originale repertorio carnevalesco delle zone interne dell'isola, dove il culto della tradizione è ancora vivo. Il gruppo ricostituitosi ai primi degli anni '80 si è da subito imposto alla attenzione di studiosi e appassionati per la sua originalità.

 

Consorzio Tessile Distretto di Samugheo

 

Per salvaguardare il proprio patrimonio culturale, la Comunità di Samugheo ha deciso di offrire al consumatore uno strumento chiaro ed immediato di identificazione dei veri prodotti di Samugheo e della loro qualità. Sono state così individuate tre fasce di prodotto, tutte dotate delle caratteristiche manuali che ne garantiscono l'artigianalità, ma differenziate per complessità di lavorazione.In questo modo, le aziende di Samugheo autorizzate ad utilizzare il marchio 'Samugheo. Tessitura artigianale sarda' potranno classificare i propri prodotti e offrire al consumatore garanzia della loro qualità.Per soddisfare la produzione seriale di tessuti per l'arredamento, è stata infine creata una quarta fascia per la produzione di semilavorati destinati all'industria, agli operatori turistici.

 

Links di enogastronomia samughese

 

I vini di Samugheo

 

La vitivinicola Frongia è una giovane azienda di Samugheo, comune del Mandrolisai ( da cui il nome del famoso vino DOC legato a questo territorio) ricco di tradizioni millenarie tra cui l'arte della tessitura che rappresenta la fonte principale di reddito per molte famiglie del paese. L'obiettivo principale dell'azienda è stato il recupero delle antiche tradizioni di vinificazione tramandate di padre in figlio e che con il passare degli anni sono state arricchite da sottili varianti nei metodi di vinificazione che hanno portato l'azienda a produrre dei vini con gusti spiccati e forti, caratterizzati dal territorio in cui sono impiantati i vigneti, la Valle di Acoro, che unisce idealmente la Barbagia all'alto Oristanese.